I farmaci generici equivalenti

prodotti_01.jpg

I farmaci generici - anche chiamati Medicinali Equivalenti - sono medicinali a base di uno o più principi attivi, prodotti industrialmente, e non più soggetti alla copertura brevettuale. La maggior parte dei farmaci generici vengono identificati dalla Denominazione Comune Internazionale (DCI) del principio attivo, seguita dal nome del titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio.

“Il generico deve essere per legge, bioequivalente alla specialità medicinale registrata, deve cioè avere lo stesso principio attivo presente nella medesima dose, la stessa forma farmaceutica, la stessa via di somministrazione, e le stesse indicazioni terapeutiche. Per queste sue caratteristiche il generico è sicuro ed efficace, come già dimostrato dall'azienda che deteneva il brevetto della specialità medicinale, e quindi la procedura per ottenere l'autorizzazione all'immissione in commercio (AIC) è abbreviata e richiede solo le prove di bioequivalenza alla specialità medicinale di riferimento" (Fonte sito Assogenerici)

Non essendo più soggetti a copertura brevettuale, i generici hanno un prezzo di vendita inferiore rispetto al farmaco da cui hanno origine e contribuiscono così al contenimento della spesa farmaceutica, che è sempre più un obiettivo prioritario dei sistemi sanitari pubblici

Select a category

Related content

FAQ farmaci equivalenti:

faq.jpg

Le domande più frequenti sul settore dei farmaci equivalenti

La strategia di differenziazione

applicationtypes.jpg

Oltre alla produzione di farmaci off-patent tradizionali, Sandoz è leader nello sviluppo e nella realizzazione di prodotti complessi e differenziati, basati su svariati sistemi di rilascio del farmaco.